Home - Natura - Ambiente - PULIZIA DEL FIUME NEL NOKILL DI PIATEDA 16_12_07

PULIZIA DEL FIUME NEL NOKILL DI PIATEDA 16_12_07

 

Domenica , Piateda, ore 13

Ce l’abbiamo fatta!

L’ondata di freddo polare che, secondo il GR2, ha investito l’Italia ed anche gli effettivi -8°C di stamattina al ponte del Navet, non hanno fermato una ventina di appassionati venuti anche da 100 km. di distanza: gli amici della Bacheca.

 

Guanti da lavoro, abbigliamento da pesca in Alaska, entusiasmo, l’infaticabile Ape che andava su e giù per il sentiero Valtellina.

La graditissima presenza del Sindaco di Piateda D.ssa Martina Simonini,che ha portato a tutti un gradito omaggio del Comune.

In tre ore l’equivalente di circa 100 sacchi neri è stato raccolto: e ce n’è almeno altrettanto per rifarlo in primavera

 

 

Conclusione con splendida grappa del Lalo, indiscusso simbolo della pesca a mosca in valle, ed un freddo sole che rendeva il fiume davvero bello.

In questo periodo poi i merli acquaioli in grande aumento ed i temoli, vanto della Valtellina la fanno davvero da padroni.

Oggi la popolazione di temoli dell’Adda non ha confronti in tutta Europa: è davvero un patrimonio di grandissimo valore, da difendere ad ogni costo.

Un augurio a tutti dagli anici della bacheca

 

Se il successo si misura confrontando il risultato con le aspettative allora i numeri parlano da soli
Avevamo previsto 30-50 sacchi neri pieni: bene, ne sono stati raccolti 30 più l’equivalente di almeno il doppio di materiale che per dimensioni non poteva entrare nei sacchi

In totale diciamo 100 sacchi!

“L’ondata di freddo polare che ha investito la penisola”, testuale dal GR delle 13.30, non ha fermato i temerari amici della bacheca

Alle 9.00 i primi 4 erano già lì e c’era già anche l’Ape. Temperatura dell’aria: meno 8°C. Temperatura dell’acqua. 4 gradi

 

La prima cosa che vediamo sono due sacchi di avanzi di carne che qualche ben noto buontempone di macellaio ha nesso lì proprio sotto le “nostre” “gradinate di osservazione”
Fa niente, è Natale. Poi passa però e sappiamo più o meno tutti da dove arrivano quei sacchi…

 

 

in poco tempo siamo in 16 della banda della bacheca
poi arriva un signore di Poggiridenti che passava di lì per caso e si è messo ad aiutare.

siccome 17 porta male sopraggiunge, gentilissima, il sindaco di piateda coi calendari del comune per tutti i presenti e anche per gli amici assenti (glieli daremo nella calza col carbone, e solo a quelli giustificati dal comitato centrale della banda: il giudizio e la scelta sono inappellabili)

 

 

Il grande Ciccio guida l’Ape, un viaggio con lui vale da solo l’esperienza: a un certo momento ordina: “gira”!
Gira cosa?, mi chiedo
Ma la chiavetta cribbio, così schiacciati come siamo deve guidare cambiando con la destra e non arriva al quadro! Qualcuno ha scelto di viaggiare in piedi dietro…

 

 
Comunque non ce n’è per nessuno
Continuano ad arrivare le telefonate che lo reclamano nei punti dove vengono raccolti i sacchi

Alla fine arriva il sole e arrivano anche un bidone del detersivo che però è pieno di grappa del fratello del Lalo ed una bottiglietta di liquore di semi di mela, l’ultima che ha fatto mia mamma: ci tenevo che la bevessero amici tosti. Vuol dire che continuerò a prepararlo io, le mele a Piateda non mancano no?

 

 

Qualcuno ha voluto regalarmi degli stivali, uno pelato col pancione che pesca con la stagnola delle sigarette: però è un buono, e poi cosa crede? Ormai è tradizione chiudere la stagione con stivali seminuovi nel baule della mia macchina. E poi anche se a volte sbraita cose assurde ha un figlio pam ed un papà così forte da annichilire l’intera banda dei “milanesi” di Rho: a proposito dove eravate fetentoni??

 

Insomma
E’ già nata l’idea di rifarlo prima dell’apertura: rut non manca certo
E poi l’Adda e lunga!!

Grazie a tutti, pescatori e non, un grazie particolare doveroso alla gentile Martina!

Ciccio, Doriano, Franco, Franco bis, Fulvio, Giovanni, Lalo, Lisa, Luca, Malenc, Marcello, Martina, Michele, Mimmo, Rancho, Sergio, Titti e Walter

About LUCAC71