Home - News - Incontro SIM-GAIA 2012

Incontro SIM-GAIA 2012

GAIA – Llangollen, North Wales – Marzo 2012


La SIM ha posato per la prima volta le proprie code leggere sul territorio inglese, luogo sacro della pesca a mosca, invitata al meeting primaverile di GAIA importante associazione internazionale.Ad accoglierci al Bryn Howen Hotel di Llangollen, c’era Alberto.
L’accoglienza, a dir poco amichevole, ci ha subito conquistato.
Il sabato mattina, sulle rive del fiume, Marino ed Umberto hanno dimostrato la nostra tecnica con lanci ben eseguiti suscitando molto interesse nel pubblico presente costituito da soci e istruttori certificati GAIA.

 

Numerose domande sono state rivolte sul come eseguire i lanci e dove utilizzarli in pesca. L’interesse del pubblico presente è via via aumentato a tal punto che, alla fine della dimostrazione Osvaldo, Marino, Umberto ed io abbiamo improvvisato un mini apprendimento.
E’ seguita una dimostrazione di pesca a ninfa di Frank Williams, alla fine della quale Osvaldo ha voluto subito provare, riuscendo a catturare ben due temoli, catture sottolineate dal fragoroso applauso dei presenti.
Dopo la pausa pranzo, consumata in un locale tipico gallese, il meeting è continuato nei prati attorno all’albergo. Stimolati dall’interesse generale, abbiamo continuato il mini apprendimento con non poca soddisfazione nel vedere i nostri amici inglesi volteggiare code DT3 con canne 7,6 !! e finali da 6 metri!!!
La serata di sabato si è conclusa con il ringraziamento di Alberto per aver partecipato al loro meeting. Osvaldo ha consegnato nelle mani di Alberto una targa ricordo dell’incontro accompagnata da un arrivederci a Castel di Sangro in occasione del Sim Fly Festival nel prossimo mese di giugno.
E, nel dopo cena, in perfetto stile SIM …. doppia trazione!! sul piazzale dell’albergo. La nostra compagnia sostenuta da birra locale e whisky, ha scatenato una sana e gioiosa competizione dove i nostri lanci hanno ben figurato!
La domenica mattina, un fuori programma ci ha riempito di orgoglio nel vedere i partecipanti al meeting richiamarci sul prato per continuare il mini apprendimento, interrotto solo dall’arrivo del pulmino, che ci avrebbe riportato in aeroporto.
Il commiato è stato come tra vecchi amici e il grande (di nome e di fatto) Mark ha apprezzato il nostro atteggiamento rivolto esclusivamente all’insegnamento e non alla dimostrazione della bravura del singolo lanciatore ma di un gruppo di persone che condividono la stessa passione per la pesca a mosca. Obiettivi comuni a GAIA.
Un grazie particolare ad Alberto ed ad Emanuele per l’assistenza nelle traduzioni; a tutto lo staff GAIA per la perfetta ed impeccabile organizzazione. Cosa aggiungere: se il buon giorno si vede dal mattino….
 

FORZA SIM!!!Gianni Campanini

About Roberto

Approdato alla pesca con la mosca artificiale nel 1976, ne trae il massimo della soddisfazione grazie al connubio con la passione della fotografia e delle scienze naturali.