Home - Simfly Festival - III Simfly Festival 2006, il resoconto

III Simfly Festival 2006, il resoconto

Monumento del PaM 

Il resoconto e le immagini del III Simfly Festival 2006 svoltosi a Castel Di Sangro, sede storica della S.I.M. 

inaugurazione

Sabato 24 e domenica 25 giugno
2006, nel Convento della Maddalena a Castel di Sangro, si è tenuto anche
quest’anno il III? SIM FLY FESTIVAL 2006, la più grande festa della pesca a
mosca organizzata dalla S.I.M. Scuola Italiana di Pesca a Mosca che ha visto la
partecipazione di un folto pubblico.

{mospagebreak title=Mostra di arti figurative}

6 Mostra di arti figurative
ìl’arte della pescaÖla pesca nell’arteî
, mostra collettiva di arti
figurative dedicate alla pesca a mosca ed all’ambiente acquatico in generale,
patrocinata dalla Presidenza del Consiglio Regionale d’Abruzzo e riservata ad
artisti pescatori con proposte di pittura, scultura, fotografia e allestimenti.
La Mostra, che rimarrà aperta al pubblico fino al 16 luglio 2006, testimonia,
tra esordienti ed affermati, tra astrazione ed espressionismo, lo spirito del
pescatore a mosca: un’occasione unica per far conoscere il meraviglioso mondo
acquatico da cui viene generata la vita di tutti gli esseri viventi sia
vegetali che animali.

mostra artisti 

Gli artisti che hanno esposto le loro opere
sono:

gli italiani Pierpaolo Salvi,
Paolo Monai, Lino Spada, Alberto Coppini, Cristiano Mulatero, Linda Di Carlo,
Sabrina Bastai, Littorio Vannuccini, Claudio Cullino, Alfeo Busilacchio, Nino
Casino, Claudio d’Angelo, Gerry Turano, Eri D’Addario, Lino Alviani; gli
stranieri George Van Hook e Adriano Manocchia; gli inglesi Charles Jardine e Robin Amstrong.

museo

museo 

Un sentito ringraziamento va a
tutti gli artisti che hanno creduto nell’iniziativa, al Comune di Castel di
Sangro, all’Associazione Pesca Sportivi Sangro, all’Archeo Club d’Italia
Sezione di Castel di Sangro, al Direttore del Museo Internazionale della pesca
a Mosca ìStanislao Kuckiewiczî Giorgio Cavatorti e all’ispiratore della Mostra
Lino Alviani.

Stanislao Kuckiewicz

{mospagebreak title=Antiche attrezzature}

La 6
Mostra mercato antiche attrezzature da pesca allestita
nel chiostro del
Convento della Maddalena, è rimasta aperta solo nei due giorni del SIM FLY
FESTIVAL ed ha visto la partecipazione di 21 espositori provenienti da ogni
parte d’Italia.

antiche attrezzatureantiche attrezzatureantiche attrezzature

 

I visitatori hanno dimostrato molto interesse
per queste attrezzature che hanno fatto la storia della Pesca a Mosca.

{mospagebreak title=Pescatore anno 2006} 

Fosco Torrini 

Il Premio il pescatore a mosca dell’anno 2006 istituito dalla Scuola
Italiana di pesca a mosca per dare un riconoscimento a coloro che in Italia
hanno contribuito allo sviluppo ed alla diffusione della pesca a mosca sia dal
punto di vista tecnico che etico.

premiazione

premiazione 

I candidati al premio per l’anno 2006 sono
stati: Luciano Tosi, Piero Lumini, Marian Fratnik,
Fosco Torrini, Mario Riccardi, Roberto Messori.

La giuria ha assegnato il premio a Fosco Torrini con la seguente motivazione:

ringraziamenti

Torrini e Palù

Torrini e Palù 

In ogni manifestazione non perde mai il sorriso che
perennemente l’accompagna, anche quando sospeso su di un baratro, attaccato ad
una corda, insidiava trote mai prese.
Esperto tecnico e convinto assertore dell’importanza del
lancio, è stato un valido progettista di canne, nonché prosecutore,
promulgatore e portatore di grandi accorciate delle stesse, dispensando a tutti
l’illusione d’impossibili riparazioni.

La continuità della sua
presenza nel mondo della pesca, dimostra ancora oggi volontà di divulgazione,
conservando intatte le sue 
caratteristiche di personaggio positivo e pragmatico, che accompagnate
da un profondo amore per questa disciplina, gli valgono il conferimento di “Pescatore a mosca dell’anno”

GIURIA: 

ANTONIO
BRANDI                          Capo
Redattore Rivista ìPescareî   

ROBERTO
MESSORI                         Direttore
rivista ìFly Lineî

EUGENIO
ORTALI                             Direttore
rivista ìLa Pesca Mosca & Spinningî

MASSIMILIANO
MATTIOLI         Direttore rivista ìSedge
& Mayflyî

RENZO
DELLA VALLE                     Direttore
rivista ìIl Pescatoreî

GIORGIO
CAVATORTI                     Direttore
Museo Internazionale ìStanislao Kuckiewiczî

CLAUDIO
TOSTI                               Direttore
Tecnico Scuola Italiana di pesca a mosca

NATALINO
COSTA                          Direttore
Editoriale rivista Fly Fishing

 

Novita’ per il ventennale della Scuola Italiana di
pesca a mosca
 
L’anno prossimo, in
occasione del ventennale di fondazione della S.I.M., il Premio ì Il pescatore a
mosca dell’annoî si arricchirà di un’altra sezione oltre a quella attuale di
premio a chi ha contribuito in passato alla 
nascita  ed allo sviluppo della
pesca a mosca in Italia: quella relativa all’attualità e cioè a chi, singolo o
in associazione, abbia promosso importanti e significative iniziative finalizzate
sia allo sviluppo della pesca a mosca che alla salvaguardia dell’ambiente.

{mospagebreak title=Addio Mario Riccardi} 

           

 

 

Riconoscimento alla Memoria

Riconoscimento alla Memoria di Riccardi 

A Mario Riccardi è stato
assegnato un riconoscimento alla memoria per essere stato uno dei pionieri
della pesca a mosca in Italia e per aver rappresentato più che degnamente il
nostro paese lungo le rive dei fiumi di mezzo mondo.

{mospagebreak title=Trofeo Ettore Perucca} 

 

Il 3
Trofeo ìEttore Peruccaî gara internazionale di
costruzione di mosche artificiali.

gara 

Anche quest’anno il Trofeo di costruzione Ettore Perucca,
dedicato al ns. carissimo amico ed istruttore, ha riscontrato un grande
interesse.

gara

gara 

Tredici Fly Tyers, tra i più famosi in ambito nazionale, si
sono cimentati nella costruzione di due imitazioni: la ryacophila dorsalis e il bruco. Le
imitazioni sono state valutate da una giuria internazionale competente
costituita da:

Claudio D’Angelo

Steve Thornton

Chris Sandford

Dale Rushby

premiazione 

 

dando una valutazione di punti relativi alla mosca da caccia
(bruco) da 1 a 100 e al tricottero da 1 a 50 in situazione di pesca e da 1 a 50
per l’imitatività.

Il verdetto della sopraccitata giuria ha dichiarato
vincitore il bravo Simone Spigaroli di Fidenza (PR), istruttore della S.I.M.

1? classificato Spigaroli 

Nel senso della sportività tutti gli altri 12 costruttori,
tra cui un ragazzo di 11 anni che ha dimostrato tutta la sua abilità, sono
stati classificati al 2? posto.

Tutti i partecipanti sono stati premiati con una targa
ricordo ed un abbonamento alle preziose riviste del settore (Fly Fishing, La
Pesca Mosca & Spinning, Sedge & Mayfly)

 

A Simone invece è stato assegnato un trofeo, splendida opera
d’arte del maestro Coppini.

{mospagebreak title=Tavola rotonda} 

 tavola rotonda

La Tavola
Rotonda sul tema ìla gestione dei tratti no-kill, limiti e prospettiveî.

I rappresentanti di ben 11
associazioni hanno potuto confrontarsi, raccontando i numeri, le problematiche
e i successi rispettivamente ottenuti con 
la gestione dei tratti no-kill.

tavola rotonda 

E’ emerso che il no-kill
ha raggiunto un elevato grado di popolarità tra i pescatori a mosca ma una
gestione sostenibile dell’ambiente acquatico necessita di regole efficaci e
generalmente condivise: anche la pam, se mal gestita, può arrecare danno al
fiume e se la pressione di pesca supera la capacità di carico dell’ambiente
naturale si rischia di avere anziché un fiume, quella che il presidente della
Scuola Italiana di pesca a mosca, Osvaldo Galizia, definisce  una vasca di allevamento, con pesci in
quantità industriale, con le pinne atrofizzate e riproduttori ormai sterili.

gemellaggio 

Servono regole per dare la
vita al fiume, per far si che il fiume possa andare avanti da solo e in
ossequio all’impegno preso con il protocollo d’intenti siglato nel 2005, la
S.I.M. e U.N.Pe.M., hanno concordato di verificare la fattibilità dell’idea
di stilare  una classifica dei tratti
no-kill, una sorta di bandiera blu. Per questo la S.I.M. ha
affidato al suo istruttore Leonello Negozi (oggi direttore di Legambiente
Marche) il compito di stilare una bozza di progetto che verrà discussa,
approfondita ed ottimizzata per giungere ad una definizione di canoni e linee
guida e quindi di un modello di riferimento per i gestori di tratti no-kill. Sotto la moderazione del Presidente della SIM
Osvaldo Galizia sono intervenuti nel dibattito: Antonio Gasbarro (Presidente APS Sangro),
Osvaldo Velo (Vice presidente UNPEM), Antonio Fadda (Bacino Acque Fiume
Brenta), Franco Pistolato, Nicola Tosi e Marco Cason (Mosca Club Treviso), Luca
Castellani (Tail Water Tevere), Giusepe Nassi (Bacino Acque Fiume Brenta),
Mauro Zavaldi (APD Val Tenna Gestione Riserva Fiume Tenna), Paolo Monai (APS
Sangro), Giuliano Pallotta (Assessore Ambiente Comune di Castel di Sangro),
Leonello Negozi (Direttore Legambiente Marche), Alfeo Busilacchio (Mosca Club
Vallesina), Angelo Caruso (Vice Sindaco Comune di Castel di Sangro).

La cerimonia di gemellaggio del Museo della pesca a mosca di Castel di
Sangro Stanislao Kuckiewicz con il
Museo di Caslano (Svizzera).

gemellaggio 

Una delegazione del Museo della pesca di Caslano
capeggiata da Bernardino Croci Maspoli è stata ospite della Scuola Italiana di
Pesca a Mosca per suggellare il gemellaggio con il Museo internazionale della
pesca a mosca Stanislao Kuckiewicz.

 

L’iniziativa, partita da Giorgio Cavatori, ha incontrato
l’entusiastica adesione dei dirigenti malcantonesi.

Il DT C.R.Tosti

Le dimostrazioni di lancio
e di costruzione di mosche e di canne in bamboo

Gli istruttori della SIM hanno tenuto mini
corsi di apprendimento di pesca a mosca ai numerosi partecipanti alla
manifestazione che hanno verificato direttamente sul fiume questa meravigliosa
tecnica.

lezioni di lancio

Le mosche dei Facocchi 

Nel padiglione di circa 300 mq allestito nel
cortile del Convento della Maddalena si sono cimentati nelle dimostrazioni di
costruzioni di artificiali i migliori fly tyers italiani e stranieri, erano
presenti:

gli inglesi Chris Sandford e Genny Sandford,
Steve Thorton e Dale Rushby, gli italiani Claudio D’Angelo, Pierpaolo Salvi,
Angelo Rosorani, Marino Di Luca, Eri D’Addario.

Steve Thornton

Angelo Rosorani

Dale Rushby all'opera

bamboo stand 

Hanno dato dimostrazioni di costruzione di
canne da pesca a mosca in bamboo refendù Mauro Tosti ed Enzo Afri e i soci
dell’IBRA (Italian Bamboo Rodmaker Association)

{mospagebreak title=Corsi di pesca} 

 

21? Corso per
istruttori di pesca a mosca

100? Corso di
perfezionamento di pesca a mosca

momenti del corso

85 Stage per
istruttori

momenti del corso

momenti del corso 

Il SIM FLY FESTIVAL è stato
preceduto da due eventi didattici importanti il 21 corso per istruttori di
pesca a mosca che ha visto la partecipazione di numerosi allievi, che hanno
conseguito l’idoneità al Corso.

momenti del corso 

Altri pescatori hanno partecipato invece al
100 Corso di perfezionamento per aspiranti istruttori i quali, seguiti da un
istruttore ogni tre allievi, hanno completato il relativo modulo
didattico,  che consentirà a molti di
partecipare al Corso istruttori del prossimo anno.

 

 

Durante la settimana altri istruttori hanno
partecipato all’85 stage di perfezionamento per aspirare al conseguimento del
brevetto di grado superiore e perfezionare le tecniche di insegnamento per
trasmettere questa meravigliosa disciplina.

{mospagebreak title=Festa del pescatore} 

 

 

FESTA DEL
PESCATORE A MOSCA

festa del Pescatore

festa del Pescatore 

Per completare e festeggiare il 3 SIM FLY
FESTIVAL la SIM come ogni anno, ha organizzato sabato 24 giugno,  una grande festa del pescatore a mosca presso
l’Hotel Valentino di Roccaraso.

festa del Pescatore

festa del Pescatore

Un arrivederci quindi al SIM FLY FESTIVAL
2007 per il quale sono previste manifestazioni specifiche e altre novità per
festeggiare insieme il ventesimo anniversario di fondazione della Scuola
Italiana di Pesca a Mosca.
 

About Marco