Home - Simfly Festival - Sim Fly Festival 2017

Sim Fly Festival 2017

Il SIM FLY FESTIVAL è stata anche l’occasione per festeggiare il 30° anniversario della fondazione della SIM, un traguardo importante che costituisce non già un punto di arrivo ma l’inizio di un nuovo percorso, con la consapevolezza che la SIM rappresenta ormai un’istituzione nel panorama della pesca a mosca italiana ed internazionale.
La Scuola Italiana di Pesca a mosca in questi primi trent’anni di attività è riuscita a portare in Italia ed in Abruzzo, a Castel di Sangro, pescatori a mosca provenienti dai 5

Continenti: dal Giappone all’Australia, dalla Nuova Zelanda al Sudafrica, dall’Argentina agli Stati Uniti e la maggior parte degli Stati Europei.
Questo risultato costituisce un’eccellenza dell’Italia nel panorama internazionale della pesca a mosca, che è stato anche riconosciuto attraverso la sottoscrizione nel 2013 del protocollo d’intesa con G.A.I.A. (Game Angling Instructor’s Association) dove è stata sancita una stretta collaborazione ed il reciproco riconoscimento dei brevetti di istruttore.
Il Sim Fly Festival, che si è svolto nella splendida cornice dell’ex Convento della Maddalena di Castel di Sangro, ha visto la partecipazione di oltre 300 pescatori a mosca provenienti da tutta Italia nonché dall’estero.


Tra gli ospiti stranieri lo scozzese Alberto Laidlaw past president dell’associazione britannica G.A.I.A. ha tenuto dimostrazioni di lancio con canna a due mani per la pesca del salmone, l’olandese Ari T-Art famoso costruttore di mulinelli da mosca e morsetti per la costruzione di artificiali, veri e propri gioielli di alta tecnologia, gli americani Paul Morgan importante editore di libri sulla pesca a mosca, Jim Krull già Direttore del Catskill Museum (Stato di Newyork), Jed Dempsey rodmaker della Scuola di Garrison, Leonard e Carpenter, Fran Verdoliva rappresentante del New York Department of Conservation River e manager of Salmon River NY, Tony Lolli editore e pescatore a mosca, nonchè i famosi costruttori norvegesi Barry ord Clarke, Jon Strand e Roger Enger Lie, i britannici Dale Rushby e Andy Hutson, gli spagnoli Andre Touceda e Jorge Maderal, l’olandese Martie Van Den Brand e l’americano Steve Silverio.
Erano altresì presenti gli italiani provenienti dalle regioni del Centro Nord: Mauro Borselli, Walter Luzi, Fabrizio Gajardoni, Ezio Celeschi, Carlo Coronelli, Piero Sistino, Fabio Gasperoni, Gabriele Zingaro, Giovanni De Pace, Nino Casino, Massimo Masi, Alberto Calzolari, Antonio Fiore Piscione, Michele di Berardino, Angelo Rosorani, Eri D’Addario, Stefano Tieri, Umberto Oreglini, Nunzio Troisi e Antonio Sabetta.


L’associazione di costruttori di canna in bambù Ibra è stata rappresentata da Antonio Rezzolla, Silvano Sanna, Luciano De Feudis e Massimo Tirocchi che hanno eseguito parti delle lavorazioni per la costruzione artigianale di canna in bambù.


Alberto Salvini e Davide Zarlenga hanno tenuto un percorso didattico per la pesca a mosca con tecnica Tenkara antica tecnica di pesca a mosca giapponese che viene praticata da secoli in oriente con origini che ritroviamo anche nella pesca a mosca praticata da sempre nella valle del Sangro.

About LUCAC71