Home - Classic Fly Tying | Costruzione artificiali | Forum

Classic Fly Tying | Costruzione artificiali | Forum

Avatar

Hai perso la password?
Ricerca avanzata

— Ambito del Forum —




— Match —





— Opzioni del Forum —





La lunghezza minima di una parola di ricerca è di 3 caratteri - La lunghezza massima di una parola di ricerca è di 84 caratteri

sp_Feed RSS Argomento sp_TopicIcon
Classic Fly Tying
26 Novembre 2014
21:11
Avatar
Roberto
Amministratore
Messaggi del Forum: 1121
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

Inutile dire che i modelli classici hanno un enorme fascino, hanno fatto la storia della pesca mosca e, costruendoli, vado indietro nel tempo… smile

Comincio con un’imitazione importante, una delle tante di Ephemera dei tempi di Halford & C.

Fanwinged Summer Duck Hackle (#10 3x long shank)

IMG_2586.pngImage Enlarger

sp_PlupAttachments Allegati

Roberto Brenda - Montesilvano (PE) - "La preda esibita è solamente la dimostrazione della nostra insicurezza".

27 Novembre 2014
13:45
Avatar
Martin pescatore
Pescantina (VR)

Subimago

Istruttore SIM
Messaggi del Forum: 295
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

Roberto ha detto
Ephemera dei tempi di Halford & C.
Fanwinged Summer Duck Hackle

Molto bello l’artificiale anche se, a parer mio, il corpo risulta troppo coperto da svariati avvolgimenti di hackle rispetto all’evidente addome naturale dell’insetto che imita, ma anche Halford e i grandi classici vogliono la loro parte.. 

Noblesse oblige

Ricordo che le “mosche di maggio” prediligono tratti a corrente lenta o moderata con fondo sabbioso e/o ciottoloso, pertanto le loro imitazioni non necessitano di grandi capacità di sostentamento per galleggiare nella pellicola superficiale dell’acqua.

Simpatica la denominazione

Fanwinged Summer Duck Hackle

che, se non vado errato, potremmo tradurre con

ventilatore alato con piuma estiva del collo dell’anatra

che dalla splendida foto di Roberto rende molto bene l’idea.

«Nel mezzo del cammin di nostro vettino, mi ritrovai per un fuori piano oscuro, ché la diritta coda era smarrita..» - Veicolate i vostri vettini, gente.. veicolate.. - Martino Ricciardi - Fly Casting Club VeRona

27 Novembre 2014
14:25
Avatar
LUCAC71
Corropoli (TE)
Amministratore
Messaggi del Forum: 10715
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

mmm… interessante, ma apro un thread apposito per un discorso che mi piacerebbe approfondire smile

ricordati:
1) di presentarti a simfly.it nell'apposita sezione
2) di non porre domande su argomenti già aperti
3) se ravvisi un problema parlane prima in privato con i moderatori

27 Novembre 2014
15:39
Avatar
Roberto
Amministratore
Messaggi del Forum: 1121
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

Grazie dell’apprezzamento Martino, c’è da dire che questo  della foto è solo un modello particolarmente ricco di hackle e con palmeraggio sul corpo, infatti ce ne sono altri che lasciano completamente libera da fibre la zona del gambo dell’amo.

Appena ho il tempo lo proporrò per discuterne assieme.

roberto

Roberto Brenda - Montesilvano (PE) - "La preda esibita è solamente la dimostrazione della nostra insicurezza".

27 Novembre 2014
15:43
Avatar
marino

Mayfly

Istruttore SIM
Messaggi del Forum: 3260
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

Anche se ricca di hackles hanno sempre un fascino particolare, bravo Roberto, complimenti wink

Marino

27 Novembre 2014
22:35
Avatar
Roberto
Amministratore
Messaggi del Forum: 1121
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

Grazie Marino, hai proprio ragione e le vedrai dal vivo a Scafa wink

Roberto Brenda - Montesilvano (PE) - "La preda esibita è solamente la dimostrazione della nostra insicurezza".

29 Novembre 2014
16:35
Avatar
ERI - Pe

Mayfly

Socio SIM
Messaggi del Forum: 2193
Iscritto dal:
7 Febbraio 2007
sp_UserOfflineSmall Non in linea

Roberto, sono sul PC per caso e devo scappare. Il tuo artificiale mi ricorda le classiche mosche di maggio anglosassoni dello scorso secolo, anche se in quei luoghi si pescavano le trote in maggioranza nei Chalk Stream disdegnando i torrenti, per i quali non avevano una tecnica adatta come la nostra LT. Inoltre quegli inglesi usavano, ed usano tuttora canne ad azione lentissima con le quali ogni falso lancio sia indietro che davanti devi attendere interminabili secondi di timing altrimenti fai una terribile parrucca ad ugni lancio. Moschee cosi strutturate, che venivano chiamate proprio Fan Wing, la cui caratteristica è quella di avere ali in punta di ala di consistenza abbastanza rilevante, come petto di germano, piumette sempre di petto di starna o pernice ed altri volatili, più o meno tinti, ed ultimamente in CDC, ma questo è un altro discorso, durante il lancio generano una “frullazione” (proprio come le pale di un ventilatore) dell’artificiale e del tip più o meno evidente a seconda dello spessore di quest’ultimo. Inoltre la canna ad azione lenta aiuta molto a distendere completamente il finale, in virtù del timing più lungo, mentre noi con le nostre canne veloci dobbiamo adeguarci centellinando il timing fino al limite del collasso del finale. Riassumendo è una bella mosca che un tempo che fu era molto appezzata (anche tuttora) e che oggi possiamo costruire con altri materiali adeguati che purtroppo fanno perdere quel fascino di altri tempi che queste mosche avevano. Ne esistono molte anche di scuola francese come la Pont Audemer ottima imitazione brettone della mosca di maggio che ha la caratteristica di avere l’ala in punta di petto di germano con la curvature stranamente rivolte in avanti, alcune imitazioni chiamate in genere “drake vert” dall’inglese green drake come chiamano le mosche di maggio. Tutte ottime mosche dalle quali possiamo ricavare indicazioni ed idee per realizzare artificiali più consoni alle nostre tecniche di lancio veloce e preciso. Come il bravo Angelo Rosorani, ispirandosi proprio ad una Pont Audemer (mia impressione) ha creato le sue meravigliose May Flies morbidissime, essenziali per catturare quelle furbone che abitano certi posti del fiume Nera, quelle grosse e furbissime trote, famose a risputare fulmineamente l’artificiale al primo cenno di rigidezza.

Ciao ed a presto per uno scambio di idee. wink

Eri

Fuso orario del forum:Europe/Rome

Record di utenti connessi:296

Attualmente connessi:
13 Ospite(i)

Attualmente stanno visitando questa pagina:
1 Ospite(i)

Utenti più attivi:

Statistiche Utenti:

Ospite: 11

Utente: 7212

Moderatore: 1

Amministratore: 3

Statistiche del Forum:

Gruppi:2

Forum:22

Argomenti:3022

Messaggi:65382

Utenti più recenti:

PowerIN

Moderatori:webmaster: 137

Amministratori:Roberto: 1121, LUCAC71: 10715, Marco: 27