Home - Il filo di montaggio | Costruzione artificiali | Forum

Il filo di montaggio | Costruzione artificiali | Forum

Avatar

Hai perso la password?
Ricerca avanzata

— Ambito del Forum —




— Match —





— Opzioni del Forum —





La lunghezza minima di una parola di ricerca è di 3 caratteri - La lunghezza massima di una parola di ricerca è di 84 caratteri

sp_Feed RSS Argomento sp_TopicIcon
Il filo di montaggio
13 Maggio 2011
14:35
Avatar
linus34

Mayfly
Registrato
Messaggi del Forum: 2086
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

Anni fa, per telefono, domandai a madame Devaux, che filo usavano per la costruzione delle loro mosche. Mi rispose, il filo di montaggio.
Per la costruzione come sappiamo, ci sono, il filo di montaggio e il floss per il corpo. Allora, mi chiesi: Devaux usa un solo tipo di filo? Eppure fanno dei corpi lisci, come mai? La risposta, l’ho avuta vedendo Rosorani all’opera con dei fili particolari che lui, gentilmente mi ha fornito.
Cosa hanno di particolare questi fili? Non sono intrecciati. Quello di Angelo, non lo è, mentre quello di Devaux, è appena intrecciato con due trefoli per cui, basta poco per eliminare questa intrecciatura ottenendo corpi lisci senza ricorrere alla floss che oltretutto appesantisce l’artificiale.
In un vecchio catalogo di Devaux sono inseriti ma, non riesco a trovarli.
Ragioniamici un poco.

13 Maggio 2011
15:54
Avatar
LUCAC71
Corropoli (TE)
Amministratore
Messaggi del Forum: 10736
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

io cerco sempre di evitare i fili precerati, molto meglio i non cerati che sono composti da tanti filamenti sottilissimi e si adagiano perfettamente sule spire che le precedono, uso molto un filo 8/0 senza ceratura

non so voi ma io mi trovo meglio con questi tipi di fili

ricordati:
1) di presentarti a simfly.it nell'apposita sezione
2) di non porre domande su argomenti già aperti
3) se ravvisi un problema parlane prima in privato con i moderatori

13 Maggio 2011
16:15
Avatar
linus34

Mayfly
Registrato
Messaggi del Forum: 2086
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea
[quote author=LUCAC71 link=topic=2999.msg58979#msg58979 date=1305294864] io cerco sempre di evitare i fili precerati, molto meglio i non cerati che sono composti da tanti filamenti sottilissimi e si adagiano perfettamente sule spire che le precedono, uso molto un filo 8/0 senza ceratura

non so voi ma io mi trovo meglio con questi tipi di fili

Anche io adopero l’UNI Thead del 8/0 che non è cerato, mentre il 6/0 lo è o almeno sembra ma, non si "apre" tanto bene come quello appunto usato per le Devaux che da quanto ho visto, viene usato il 6/0 non cerato a due trefoli.

13 Maggio 2011
17:36
Avatar
SergioCH

Mayfly

Socio SIM
Messaggi del Forum: 2700
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

La penso come Linus – UNI thread sottile è il mio filo preferito. Quello grosso lo evito o meglio lo uso piu’ come materiale per fare spessore oppure per rigaggi, ma per lavorare di fino lo detesto – col filo grosso faccio teste sproporzionate anche su  imitazioni grosse tipo silver sedge.

Ciao ciao!
Sergio CH

14 Maggio 2011
01:12
Avatar
ERI - Pe

Mayfly

Socio SIM
Messaggi del Forum: 2203
Iscritto dal:
7 Febbraio 2007
sp_UserOfflineSmall Non in linea

Scusa se mi intrometto, non vorrei stare a pontificare, ma facciamo chiarezza.
Quello che dice Luca è giusto, ma bisogna distinguere tra “no-waxed”  “waxed” e fili stirati (cioè fusi)

Ai fili stirati appartengono gli ottimi UNI Thread, che poco si adattano a fare corpi per le Devaux a meno di munirsi di lente d’ingrandimento e avvolgere le spire con cura certosina, ma alla fine viene un corpo rigido e pesante.

Ai no-waxed appartengono gli ormai introvabili Monocord Danville’s di diverse misure, che si adattano benissimo per la realizzazione di corpi, ma ci vuole tempo, specie con i fili sottili e di solito non vengono bene.

Infine i waxed, sempre della Danville’s e l’ottimo Raymond C.Rumpf & Son.

Questi tre sono fili di montaggio e consiglio di utilizzarli come tali. Io per realizzare il corpo delle Devaux uso il Polytest, che nelle misure più sottili come il D.H. Thompson – Monobond 3/0 si presta ad essere adoperato anche come filo di montaggio (penso che è il filo che adoperava Devaux o almeno simile).
Anche Benecchi ha in catalogo un filato simile ed ottimo, mentre il sottoscritto usa ancora il Polytest che era in catalogo da Pragliola quasi trent’anni fa e non finisce mai con tutte le 699 e 700 che faccio.
Il filo da solo non basta a creare corpi uniformi e senza scalette, ci vuole una santa pazienza di fare le cose per bene, infatti il filo quando lo giri intorno al gambo, logico che si torce, quindi bisogna attendere che appeso al bobinatore torni neutro… cosa che molti non fanno.

Il filo che adopera Angelo Rosorani, è quel sottile filo che viene adoperato per tessere le calze da donna; è introvabile, a meno di non avere un amico che lavora in un calzificio da donna e che dovrebbe fregare una bobina di stò benedetto filo. La bobina non è piccola.. quindi non passa inosservata … Io ho provato a chiedere … ma l’unica soluzione attuabile è introdursi nottetempo in una famosa fabbrica di calze dalle nostre parti …. per poi finire al fresco se ti becca la “Benemerita”.

Qualcosa simile a questo filo lo ha in commercio un sito polacco: una bava di spessore 17/0, ma a farci un corpo si fa notte…

14 Maggio 2011
09:47
Avatar
linus34

Mayfly
Registrato
Messaggi del Forum: 2086
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

Eri, come ti permetti di intervenire con "scusa se mi intrometto". Il mio, è stato un chiaro invito e tu, come sempre, non ti smentisci mai per la tua preparazione e competenza per cui, ti dico: grazie.
Il montaggio Devaux, mi ha sempre interessato e quindi,sono sempre andato alla ricerca, fino a telefonare a casa Devaux dove Madame fu molto gentile.
Torniamo al filo. Smontando una Devaux originale (me ne mandò un bel po’ di mosche M.me Devaux) il filo è stirato a due trefoli del 6/0 che nell’avvolgere risulta compatto nelle spire. Certamente, come dici, bisogna attendere qualche attimo per farlo tornare normale o anche aiutandolo facendo ruotare il bobinatore. Quindi, avanti con le conoscenze e capire dove trovare fili di questo genere che poi, servono anche per corpi non necessariamente Devaux.

PS Eri, ma scrivi sempre di notte?

15 Maggio 2011
19:33
Avatar
ERI - Pe

Mayfly

Socio SIM
Messaggi del Forum: 2203
Iscritto dal:
7 Febbraio 2007
sp_UserOfflineSmall Non in linea
[quote author=linus34 link=topic=2999.msg58998#msg58998 date=1305359234] PS Eri, ma scrivi sempre di notte?

Mbeh! Certe volte faccio tardi e prima di andare a dormire do un’occhiata al forum e mi attardo a scrivere…. spesso è colpa delle donne…

Tornando al filo, nel 1984 o 1985, ho esaminato una Devaux, non ricordo quale modello perchè andata persa, con una lente ad alto ingrandimento di un amico orafo (pure lui pescatore) e il filo con il quale era realizzata era proprio un cordino poco più grande del filo di montaggio. Non trovando altro di simile, ho provato con un filo da tappezziere, che adesso guardo la marca (é dentro la bobina)… c’è scritto – ONYX 141 – TEX 54 – POLYA 100 -. Si tratta di filo di polyamide (il polyestere prende poco la tinta) in bobina da 600 metri (me ne è rimasta una decina) di colore bianco. Tingere ed asciugare stò filo era una scocciatura (allora chi conosceva il Pantone? Anzi il Pantone di allora era a base oleosa e puzzava come il lucido da scarpe). Logico che bisognava stare attenti ad avvolgere le spire e certa volte conveniva aprlrlo girando le spire al contrario, per compensare gli scalini che inevitabilmente si formavano per fermare i vari materiali. Inoltre è molto lucido e forse troppo.
Il numero 100 penso che si riferisca allo spessore nella scala usata per questi materiali (più grande è il numero e più fine è il filo .. come per le misure degli ami)
Poi ho provato il polytest e non l’ho più lasciato, e questo filo in polyamide l’ho usato per farne dubbing, dopo averlo tinto, sminuzzato e frullato. ;)
Le attuali Devaux in commercio pare che siano realizzate con filo polytest…. lo stesso che oggi viene usato per cucire le mutande-slip da uomo. Cerca la bobina…. che sto ancora cercando…mannaggià.

15 Maggio 2011
19:47
Avatar
Briatore

Imago
Registrato
Messaggi del Forum: 977
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

si le donne……vabbè ammettiamo che sia cosi….le donne ma chi credi di incantare più……… ;D ;D ;D ;D ;D ;D

I fear the day when technology overlaps with our humanity. The world will only have a generation of idiots.

15 Maggio 2011
21:31
Avatar
linus34

Mayfly
Registrato
Messaggi del Forum: 2086
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

Eri, questo fatto delle donne……………Ma va!?

16 Maggio 2011
01:07
Avatar
ERI - Pe

Mayfly

Socio SIM
Messaggi del Forum: 2203
Iscritto dal:
7 Febbraio 2007
sp_UserOfflineSmall Non in linea
[quote author=linus34 link=topic=2999.msg59015#msg59015 date=1305487862] Eri, questo fatto delle donne……………Ma va!?

Mario e Lino, non mi conoscete!! 8) 8) 8) 8)

16 Maggio 2011
12:05
Avatar
fauno

Chironomo
Registrato
Messaggi del Forum: 21
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea
[quote author=linus34 link=topic=2999.msg58978#msg58978 date=1305290118] Anni fa, per telefono, domandai a madame Devaux, che filo usavano per la costruzione delle loro mosche. Mi rispose, il filo di montaggio.
Per la costruzione come sappiamo, ci sono, il filo di montaggio e il floss per il corpo. Allora, mi chiesi: Devaux usa un solo tipo di filo? Eppure fanno dei corpi lisci, come mai? La risposta, l’ho avuta vedendo Rosorani all’opera con dei fili particolari che lui, gentilmente mi ha fornito.
Cosa hanno di particolare questi fili? Non sono intrecciati. Quello di Angelo, non lo è, mentre quello di Devaux, è appena intrecciato con due trefoli per cui, basta poco per eliminare questa intrecciatura ottenendo corpi lisci senza ricorrere alla floss che oltretutto appesantisce l’artificiale.
In un vecchio catalogo di Devaux sono inseriti ma, non riesco a trovarli.
Ragioniamici un poco.

Un filo che ho provato e trovo ottimo, che mi sembra avere le caratteristiche di cui parli, cioè che si stende piatto sull’amo, non intrecciato e non cerato è il TWIST della HENDS:

http://www.hendsproducts.cz/eshop/79-twist-tying-thread

Ciao,
Daniele.

16 Maggio 2011
15:32
Avatar
linus34

Mayfly
Registrato
Messaggi del Forum: 2086
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea
[quote author=fauno link=topic=2999.msg59021#msg59021 date=1305540346] Un filo che ho provato e trovo ottimo, che mi sembra avere le caratteristiche di cui parli, cioè che si stende piatto sull’amo, non intrecciato e non cerato è il TWIST della HENDS:

http://www.hendsproducts.cz/eshop/79-twist-tying-thread

Ciao,
Daniele.

La prossima volta che ci vediamo, me lo porti per vederlo. In ogni modo, lo hai preso dalla Cecoslovacchia?

16 Maggio 2011
17:03
Avatar
fauno

Chironomo
Registrato
Messaggi del Forum: 21
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

A disposizione Lino, quando ci vediamo la prossima volta ti porto le bobine di questo filo che ho nelle varie colorazioni.
Si l’ho preso dal ceco  ;)

Fuso orario del forum:Europe/Rome

Record di utenti connessi:296

Attualmente connessi:kricchio
17 Ospite(i)

Attualmente stanno visitando questa pagina:
1 Ospite(i)

Utenti più attivi:

Statistiche Utenti:

Ospite: 11

Utente: 7220

Moderatore: 1

Amministratore: 3

Statistiche del Forum:

Gruppi:2

Forum:22

Argomenti:3046

Messaggi:65438

Utenti più recenti:

Maurizio Magionami

Moderatori:webmaster: 137

Amministratori:Roberto: 1121, LUCAC71: 10736, Marco: 27