venerdì , 10 Luglio 2020
Home - Invitoper tutti alla costruzione artificiali | Pagina 2 | Costruzione artificiali | Forum

Invitoper tutti alla costruzione artificiali | Pagina 2 | Costruzione artificiali | Forum

Avatar

Hai perso la password?
Ricerca avanzata

— Ambito del Forum —




— Match —





— Opzioni del Forum —





La lunghezza minima di una parola di ricerca è di 3 caratteri - La lunghezza massima di una parola di ricerca è di 84 caratteri

No permission to create posts
sp_Feed RSS Argomento sp_TopicIcon
Invitoper tutti alla costruzione artificiali
6 Novembre 2019
11:57
Avatar
Otto

Mayfly
Membri CD
Messaggi del Forum: 1955
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

Ciao Eri 😉

Il nikwax l’ho preso su Amazon. La confezione spray credo che costi intorno ai 15 euro

"Wildness is the Preservation of the World, so seek the Wolf in Thyself"

7 Novembre 2019
02:24
Avatar
ERI - Pe

Mayfly

Socio SIM
Messaggi del Forum: 2205
Iscritto dal:
7 Febbraio 2007
sp_UserOfflineSmall Non in linea

Ok e grazie Ottavio, più avanti cercherò su Amazon. Speravo di trovarlo in qualche negozio, ma pazienza, siamo in due piccole città, tu a Chieti ed io a Pescara, bistrattate dalla distribuzione. Oggi ho fatto un lungo giro a piedi, proprio a piedi, più di 7 km x 2, da Pescara a Montesilvano e ritorno, perché dal 5 Ottobre sono senza auto a causa della mia patente che è scaduta quel maledetto giorno e sono ancora in attesa della chiamata per la visita medica della commissione patenti speciali, calvario che devo scontare a causa di quel problema che mi è capitato nel 2012, con ricovero all’ospedale di Chieti, beh! lasciamo perdere altrimenti mi incazzo di brutto. Tornando a casa, sono passato al centro commerciale Delfino, tra Pescara e Montesilvano, dove c’è un negozio di hobbistica che aveva fogli di foam sottili da 1 a 3 mm. ottimi per realizzare certe formichine che usavo sotto l’ex Ponte Rotto sul fiume Volturno,  proprio adiacente al noto albergo Volturno, ponte che adesso non è più rotto, perché rimesso a nuovo dall’amministrazione provinciale di Isernia. Il bello di questo ponte, quando era rotto, o meglio traballante, ad ogni passaggio di un mezzo pesante, ballava così che dalle fessure dei mattoni cadevano nell’acqua sottostante corpose formiche rosse e nere pronte a finire nelle fauci delle belle trote in paziente e speranzosa attesa di quella manna dal cielo, ci  pensi che spasso ???!!!! Questo negozio vendeva anche rotolini di sottile filo d’ottone, ottimo per fare l’anellatura di alcuni artificiali, come la Partridge & Orange (il filo di rame è troppo pesante per i miei gusti). Filo d’Ottone (Otto grosso e panciuto) non lo ha più, il foam da 1 mm. colore nero deve arrivare chissà quando. Bene, scornato e incavolato, prendo la direzione di casa, con la bella prospettiva di mettermi al morsetto o a riordinare quella montagna di materiale da costruzione che staziona in un angolo di una stanza da più un anno. Arrivato a casa, ho l’amara sorpresa che hanno cominciato a smontare l’ascensore per sostituirlo con uno nuovo. e mannaggia la miseria mi è toccato farmi i 7000dell’Himalaya come quel Messner dell’acqua Levissima, Altissima, Purissima, cioè 7 piani di scale arrivando al mio appartamento con i polpacci dolenti e meno male che ho un tubo di Voltaren per lenire i miei polpaccioni dolenti. Mi riposo, rimandando il tutto all’indomani, sperando per il meglio. In compenso, nel centro commerciale ho trovato un pakistano che vende accessori per cellulari e con 10 euro mi ha sostituito la protezione frontale rotta del mio Samsung, almeno questa una soddisfazione. Sempre in quel centro c’è uno di quei negozi “Globo” che tratta di scarpe, vestiari vari, compreso outdoor ed impermeabilizzanti, tanto ha materiale della Columbia giacche, giacchette, scarpe tecniche, pile e roba simile varia ed interessante per noi pescatori. Il commesso, di colore, alla mia domanda se avevano il Nikwax, ha strabuzzato gli occhi, tanto non sapeva che roba si trattava. Glielo ho spiegato e mi ha fatto parlare con il responsabile commerciale. Questo mi  ha detto che si informava perché sarebbe un ottimo prodotto per impermeabilizzare alcuni articoli che hanno in vendita. Mi farà sapere prossimamente e speriamo bene. Che ci vuoi fare? Non siamo a Roma o a Milano, siamo poveri campagnoli, mentre a Roma sicuramente lo troverò in uno dei tanti negozi di roba del genere, tipo Zippo-Island Paradise e simili. Devo andarci e ci andrò, vende pure roba da mosca, tanto oltre a negozio è ingrosso, il più grosso di Roma, pesca in acqua dolce e salata, attrezzatura sub, nautica, spero granate esplosive da gettare addosso ai bracconieri, per bum farli fuori. Come saprò qualcosa ti informerò. L’ultima volta che ci sono stato ho trovato degli ottimi colli di gallo Chanticleer Hackles a 15 euro l’uno e dei colli indiani ottimi per fare ali in punta di hackles a 3 – 5 euro l’uno, una bella pacchia per le nostre magre finanze. Ami francesi WMC, ma di questi con conoscevo i modelli, so solo che in Francia li usano molto nella costruzione. Di monofili Nylon fluorocarbon e no, ti ritrovi con la testa tra le nuvole a causa della moltitudine di marche disponibili. Ha monofili da mare così morbidi e stendibili per realizzare finali a nodi, ma non li presi perché in questi casi meglio portarsi dietro un calibro micrometrico per verificare i reali diametri. Lo avevo lasciato qui a casa, non ci avevo pensato, ma la prossima diamine certo che me lo porto appresso. Un rotolo da 300 o 500 metri di questi fili a 3 a 5 euro . . . . nà voglia a fare i finali!!!! Se ci vuoi venire, accomodati, dopo per magnà andiamo in una tavola calda all’EUR, una pasta al forno in bianco con piselli, mozzarella e bacon. Come secondo pollo allo spiedo o favoloso panino con porchetta di Ariccia, tutto innaffiato con un quartino di vino bianco dei Castelli Romani e gassosa, per finire un bel caffè marca Danesi caffè di quello bono, bono che vogliono i romani . . . una pacchia di magnata a pochi euro per una panza piena come tanto piaceva al romanissimo sor Aldo Fabrizi. Ci andavo spesso ai tempi dell’Università di Ingegneria, Anno Santo 1975, con la  morosa di allora, nà bella e tettoruta femmina romana, mannaggià al tempo che passa e passa crycrycry. Ciao

20 Gennaio 2020
18:59
Avatar
Otto

Mayfly
Membri CD
Messaggi del Forum: 1955
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

Visto che di chiacchiere ne facciamo parecchie, ho deciso di postare qualche foto delle nuove nate nel 2020.

Eri dammi qualche consiglio ma soprattutto metti anche tu qualche moscawink

DSC00035.JPGImage Enlarger

Violet-Dun1.jpgImage Enlarger
DSC00042.JPGImage Enlarger

"Wildness is the Preservation of the World, so seek the Wolf in Thyself"

20 Gennaio 2020
19:04
Avatar
Otto

Mayfly
Membri CD
Messaggi del Forum: 1955
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

In questi giorni ne sto “pensando” un’altra; nulla di che visto che c’è proprio poco da inventare. Giusto qualche adattamento di materiali e colori ad un dressing evergreen del grande maestro Angelo Rosorani.

Si tratta di un emergente di Baetis, per la precisione di un Nigrobaetis che vorrei realizzare su un amo abbastanza piccolo (#18 a gambo corto).

Ho sempre pescato con imitazioni dei dressing di Angelo, le trovo eccezionali anche apportandogli delle varianti e spero che anche questa funzioni a dovere.

Nei prossimi giorni seguiranno le foto…wink

"Wildness is the Preservation of the World, so seek the Wolf in Thyself"

22 Gennaio 2020
01:43
Avatar
ERI - Pe

Mayfly

Socio SIM
Messaggi del Forum: 2205
Iscritto dal:
7 Febbraio 2007
sp_UserOfflineSmall Non in linea

Ottavio,

perle tre mosche da te postate non posso dire altro che  “bravo”, queste si che mi piacciono. Mosche così, diciamo astratte, fanno parte di una filosofia costruttiva che sceglie l’impressionismo piuttosto l’imitazione perfetta del dettaglio che spesso lascia all’artificiale una certa staticità che allarma i nostri amici pinnuti. La prima mosca se la facciamo su ami grandi dal 12 al 10 e con ali in petto di germano e qualche fibra di Cdc possiamo presentarla come  imitazione della mosca di maggio, e peccato che nei nostri fiumi abruzzesi queste magnifiche effimere sono rarissime. La seconda imitazione, partendo dalla morfologia ma sostituendo i materiali nella finezza e nei colori possiamo imitare un ampia varietà di effimere dei nostri fiumi. Questa la vedo come una caenis un po cresciuta, poiché ha la stessa conformaione delle mie caenis che sono su ami dal 18-20 in su e che usavo a tarda sera sul Volturno sotto il ponte Ex Rotto, quello che oggi è stato restaurato, quello poco prima dell’albergo.  Data l’esiguità dell’amo chissà quante trote non sono riuscito a ferrare, ma un bel’e furbo cavedanotto  sui  300 grammi una sera c’è rimasto fregato. L’ultima mosca mi ricorda la classica e validissima Arpo, ma qui il corpo è diverso e l’ala in Cdc è ripiegata, metodo che considero errato e che un giorno di questi spiegherò il perché. Quest’ultima mosca è una gran mosca valida ovunque, come in ogni fiume che si rispetti ha le sue varianti, una  volta il materiale del corpo, una volta le ali in Cdc di colore diverso, dal bianco candido, passando per le varie tonalità di dun, fino a quelle di tonalità brune, senza tralasciare le ali in Cdc colore fucsia (quelle della ditta inglese Veniard sono incredibili, riesci a vederle di sera oltre 200 metri come  è  successo a me sulla Savinija in Slovenia). Devi provare e provare, senza fossilizzarti in un solo artificiale, liberare la tua fantasia, ma senza esagerare come certi obbrobri che spesso vedo sul web. Un Fly Tier è un artista, un doppio artista, nella pesca e nella costruzione e come tale riceve doppia soddisfazione. Alla prossima, dove, credo di proporre la mosca regina per l’apertura, quella esile mosca su tipologia Arpo, di diversi colori e diverse soluzioni e dove spiegherò come applicare correttamente le fibre di Cdc che compongono l’ala, stessa importanza che avrà nella realizzazione di mosche che prevedono la stessa tipologia, come l’amata, dal nostro Pres. Osvaldo, Scarpantibus e simili. Ciao e buonanotte che sono l’1,40. Eri

3 Maggio 2020
02:31
Avatar
ERI - Pe

Mayfly

Socio SIM
Messaggi del Forum: 2205
Iscritto dal:
7 Febbraio 2007
sp_UserOfflineSmall Non in linea

Riaprendo questo thread dopo due mesi, due mesi di stop per quella maledetta pandemia coronavirus che ha mandato in aria tutti i buoni propositi di creare un argomento sicuramente utile per i meno e più esperti che si sarebbero domandati quale mosca usare per l’apertura e nei mesi seguenti. Argomento adesso diventato un po’ confuso e non so se ancora utile, dato che l’apertura della pesca alla trota, come per qualsiasi pesca è stata posticipata a data da destinarsi, se non sospesa fino a quando. Avevo preparato gli argomenti da discutere mese per mese, ma adesso siamo già a maggio e non sappiamo se ci faranno andare a pesca il prossimo 4 maggio. Forse ci relegheranno nelle nostre regioni e fino a quando? Oppure, come ventilato, la pesca verrà riaperta il prossimo anno a Febbraio o Marzo 2021. Sicuramente fino a tempi migliori, tempi che potrebbero avverarsi dato che le ultime informazioni rivelano che questo maledetto virus potrebbe essere debellato con un vaccino ricavato dal plasma purificato di ex malati già guariti, plasma che  dovrebbe contenere gli anticorpi necessari per guarire. Alcuni malati sono già guariti e speriamo bene con l’Aiuto Divino che tutto andrà bene e Noi pescatori potremo andare ancora a solcare i greti dei nostri amati fiumi. Aspetterò ancora qualche giorno, in attesa di altre buone notizie per poter continuare questo discorso, anche con il contributo dei volenterosi. Avevo pensato di esordire con alcune imitazioni di dun, cioè imitazioni di subimago di Baetis Rhodani, effimera onnipresente nelle nostre italiche acque,  almeno nelle mia acque abruzzesi, già da fine Gennaio, inizi di Marzo, per poter proseguire man mano che i mesi portano nuove effimere, tricotteri e terrestrials. Adesso che è Maggio dovrei esordire con imitazioni di tricotteri, ma non sono potuto andare sui fiumi a verificare, come tanti di noi. Ho potuto solo fare alcuni lanci sul mio terrazzo e riordinare la montagna di materiale da costruzione che ho accumulato su un tavolo. Adesso mi fermo qui, invitanto chi è interessato ad intervenire, magari chiedere il dressing di qualche effimera, tricottero, plecottero e terrestrial per poter andare avanti con questo forum, che ultimamente trovo statico. Forza ragazzi, giovani e non giovani, fate le vostre proposte, magari con qualche fotografia delle vostre creazioni, per poter dare suggerimenti e correzioni. Alla prossima.

No permission to create posts
Fuso orario del forum:Europe/Rome

Record di utenti connessi:296

Attualmente connessi:redspinner
20 Ospite(i)

Attualmente stanno visitando questa pagina:
1 Ospite(i)

Utenti più attivi:

Statistiche Utenti:

Ospite: 11

Utente: 6840

Moderatore: 1

Amministratore: 3

Statistiche del Forum:

Gruppi:2

Forum:22

Argomenti:3051

Messaggi:65455

Utenti più recenti:

Vito Annarumma

Moderatori:webmaster: 137

Amministratori:Roberto: 1121, LUCAC71: 10742, Marco: 27