Home - riconoscere le mosche | Pagina 2 | Costruzione artificiali | Forum

riconoscere le mosche | Pagina 2 | Costruzione artificiali | Forum

Avatar

Hai perso la password?
Ricerca avanzata

— Ambito del Forum —




— Match —





— Opzioni del Forum —





La lunghezza minima di una parola di ricerca è di 3 caratteri - La lunghezza massima di una parola di ricerca è di 84 caratteri

No permission to create posts
sp_Feed RSS Argomento sp_TopicIcon
riconoscere le mosche
15 Febbraio 2011
14:08
Avatar
manuelferretti
Ospite
Visitatore

nono luca non sei tu a sbagliare :) ,magari mi sono espresso male io…..comunque grazie per le risposte,forse sarà meglio che eri mi faccia vedere concretamente :) …domenica non sono passato perchè mi è sorto un impegno >:(…comunque prossimamente ci sarò ;)

15 Febbraio 2011
15:21
Avatar
linus34

Mayfly
Registrato
Messaggi del Forum: 2086
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

Non è solo sul lancio che complicate la vita, anche sulle mosche!
Manuel, La ninfa piombata viaggia sul fondo.
            La nifa non piombata, diciamo che viaggia a mezz’acqua.
            La mosca sommersa, come il rigo sopra.
            La secca, viaggia leggera sulla superficie e la vedi tutta intera.
            L’emergente, tiene il corpo sommerso e il resto fuori dall’acqua.
Quanto detto, rappresenta il diverso stadio di vita degli insetti acquatici. Bisogna però stare attenti al comportamento che questi insetti hanno, che varia a seconda della specie. Non conosco, e non me ne vergogno, il comportamento della varie specie di stonefly ma, stando al nome, è difficile immaginare un’emergente di questi insetti.

15 Febbraio 2011
15:49
Avatar
ERI - Pe

Mayfly

Socio SIM
Messaggi del Forum: 2198
Iscritto dal:
7 Febbraio 2007
sp_UserOfflineSmall Non in linea

Lino,
evidentemente essendo Tu un pescatore-osservatore, penso che nei fiumi che frequenti non ci sono le stonefly, cioè i plecotteri. E’ difficile immaginare un’emergente di stonefly perchè semplicemente non esiste. Infatti una volta pronte alla schiusa, le ninfe di plecotttero si arrampicano sulle pietre o sui rami e da li si apre l’involucro ninfale liberando l’insetto formato…. questo a beneficio di chi non lo sa.

Manuelferretti
A proposito, dovresti dare uno sguardo ai diversi stadi della vita degli insetti acquatici per farti un’idea di come procedono. Queste sono le specie che principalmente interessano la pesca a mosca: Effemerotteri, Tricotteri e Plecotteri. Le terrestrial e altri insetti se ne parlerà a parte man mano che ti farai una certa cultura al riguardo.
Esiste un bel libro gratuito online che è abbastanza completo sull’argomento, si intitola : <La pesca con la Mosca> di Roberto Daveri.
E’ disponibile e scaricabile nel sito dello stesso autore che trovi nel menù a tendina alla sinistra della home page di di questo sito nell’argomento "Recensione Libri".

15 Febbraio 2011
16:08
Avatar
linus34

Mayfly
Registrato
Messaggi del Forum: 2086
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

Eri, il fiume dove ho visto le spoglie ninfali dei plecotteri, è stato il Maglia in quel della Val D’Agri. Dette spoglie erano sui sassi emergenti ed erano lunghe un paio di cm. Sul Tanagro, ci sono ninfe di plecottero dal colore nocciola anche queste, lunghe un paio di cent. Ho scritto così prima per il semplice motivo, data la mia poco approfondita cultura deggli insetti in questione, per evitare che qualcuno sata fuori e dice: non è vero! Ci sono dei plecotteri che viaggiano sulla superficie dell’acqua con ancora esuvia attaccata. Ecco, l’ho vouto evitare, non si sa mai. ;) ;) ;) ;)

15 Febbraio 2011
16:25
Avatar
manuelferretti
Ospite
Visitatore

ok grazie darò uno sguardo al libro ;)

15 Febbraio 2011
16:44
Avatar
Otto

Mayfly

Socio SIM
Messaggi del Forum: 1955
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

"Infatti una volta pronte alla schiusa, le ninfe di tricotttero si arrampicano sulle pietre o sui rami e da li si apre l’involucro ninfale liberando l’insetto formato…. questo a beneficio di chi non lo sa."

Qui il nostro buon Eri voleva dire ninfe di plecottero ;)

"Wildness is the Preservation of the World, so seek the Wolf in Thyself"

15 Febbraio 2011
17:17
Avatar
Briatore

Imago
Registrato
Messaggi del Forum: 977
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

Luca
Eri ha dato un ottimo consiglio al nostro amico dicendogli di leggere il libro di Daveri (completamente gratis). Ecco leggilo anche tu :) ;D ;D ;D ;D ;D

I fear the day when technology overlaps with our humanity. The world will only have a generation of idiots.

15 Febbraio 2011
19:18
Avatar
ERI - Pe

Mayfly

Socio SIM
Messaggi del Forum: 2198
Iscritto dal:
7 Febbraio 2007
sp_UserOfflineSmall Non in linea
[quote author=Otto link=topic=2869.msg56534#msg56534 date=1297784643] "Infatti una volta pronte alla schiusa, le ninfe di tricotttero si arrampicano sulle pietre o sui rami e da li si apre l’involucro ninfale liberando l’insetto formato…. questo a beneficio di chi non lo sa."

Qui il nostro buon Eri voleva dire ninfe di plecottero ;)

Grazie Otto, ho sbagliato a scrivere Tricotteri (sedge) al posto di Plecotteri (stoneflyes). Beh! a furia di tastare in fretta ho fatto come "la gatta cecarella".
Provvedo a correggere. e di nuovo grazie amico.

15 Febbraio 2011
20:29
Avatar
testorp

Imago
Registrato
Messaggi del Forum: 446
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

Mi sembra di vedere le diatribe sul lancio, manca solo che ci facciamo il fegato amaro anche per secche ed emergenti.

La distinzione per certe imitazioni e’ cosi’ sottile che e’ veramente difficile per alcune dire se sono emergenti e secche.
Una secca una volta bagnata puo’ essere emergente e lo stesso vale per il contrario, una emergente ingrassata vale come una secca.
Io ho ingrassato delle wet per farle lavorare come secche.

E adesso come la mettiamo???

15 Febbraio 2011
20:30
Avatar
testorp

Imago
Registrato
Messaggi del Forum: 446
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

PS troppe seghe, andate a pesca -12 in Lombardia, ha ha ha

15 Febbraio 2011
20:44
Avatar
LUCAC71
Corropoli (TE)
Amministratore
Messaggi del Forum: 10720
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

cerchiamo di rimanere in tema, se qualcuno ha da dare suggerimenti migliori dei miei e sono certo che questo non sia molto difficile, lo faccia, ma non si rovini il thread

ricordati:
1) di presentarti a simfly.it nell'apposita sezione
2) di non porre domande su argomenti già aperti
3) se ravvisi un problema parlane prima in privato con i moderatori

15 Febbraio 2011
21:17
Avatar
ERI - Pe

Mayfly

Socio SIM
Messaggi del Forum: 2198
Iscritto dal:
7 Febbraio 2007
sp_UserOfflineSmall Non in linea

X Testorp
Puoi fare come dici, ma qui si tratta di come fare a distinguere modelli creati per galleggiare, come per lavorare emergenti o sommersi, oltre alle ninfe e senza tirare in ballo terrestrial e streamer.
Il 3ad è nato dalla specifica richiesta di un nuovo utente che è a completo digiuno della nostra tecnica di pesca che cerca risposte alle sue domande.
Logico che esistono modelli di secche che una volta bagnati e sgrassati possono lavorare bene come sommerse o emergenti, ma si tratta di modelli specifici come la Peute, come nulla vieta che una classica Red Spinner secca, realizzata con hackle più morbide o di diverso materiale possa fungere sia da secca che da sommersa. Una iimitazione tricottero, che finchè è sommersa è abbastanza diversa da una che si invola, come è vero che può essere valida  la sua imago se usata in acqua vorticosa ad imitazione di una sedge travolta dalla corrente. Ma se mettiamo una imitazione realizzata con il foam che facciamo?
Il mondo del Fly Tying è immenso ed è molto più vasto di quello della tecnica di lancio e sono felice di farne parte, come fare certi distinguo.

15 Febbraio 2011
21:22
Avatar
linus34

Mayfly
Registrato
Messaggi del Forum: 2086
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

X Eri detto Daddario, come ti voglio beeeeene.  :D :D :D

15 Febbraio 2011
21:52
Avatar
linus34

Mayfly
Registrato
Messaggi del Forum: 2086
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

Mi sento un tantino, stavo per dire, polemico, invece no! Quì, se una persona si azzarda a chiedere un consiglio di un quacchecosa, ecco che si scatenano le diverse opinioni su chi dice che deve essere cotta oppure cruda e via ad allungare il brodo. Capisco che in un forum, come mi è stato detto, ogniuno è libero di esprimersi come meglio crede. Ma, quando un neofita fà una domanda, si può rispondere in modo semplice e lineare? Per piacere, volete tenere i piedi sul pavimento senza salire in cattedra? …………qualcuno che ho visto quì affacciarsi, disse poco tempo fa,………non sei nemmeno iscritto!!!….???? E che vor dì? Il neofita ha domandato, come riconoscere le mosche. Gli vogliamo rispondere con adeguata semplicità? Fatto questo, gli si deve consigliare di affiancarsi a qualcuno che ne possa sapere qualcosa e nel contempo, fraquentare il fiume che da solo, è il miglior maestro. Luca, adesso, puoi pure bannarmi. Lino

16 Febbraio 2011
09:20
Avatar
testorp

Imago
Registrato
Messaggi del Forum: 446
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

X Eri,
Benissimo quanto dici, come costruttore sei bravissimo quindi per cortesia, almeno tu, prova a dare delle linee guida su come sono costruite secche o emergenti?
E’ una questione di materiali???
Le riconosci dall’inclinazione delle ali o dal torace oppure dalle estensioni.
Farei quindi un’appendice per le spent in quanto anche loro come le emergenti stanno nella pellicola dell’acqua.

Un tuo contributo sarebbe utile a chi come me non puo’ recarsi ai "riti della setta sullo Scafa" (ovvio che sto scherzando) ma era per mettere il punto sul fatto che non tutti i partecipanti al forum hanno lo Scafa sulla porta e quindi accesso a quella miniera d’informazione.

Potresti postare delle foto che a grandi linee possono spiegare le varie fasi, questo sarebbe un valido contributo.

GRAZIE

16 Febbraio 2011
09:59
Avatar
linus34

Mayfly
Registrato
Messaggi del Forum: 2086
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea
[quote author=manuelferretti link=topic=2869.msg56532#msg56532 date=1297783507] ok grazie darò uno sguardo al libro ;)

Manuel, un pam, deve essere colto per antoniomasi, per essere tale, è ovvio che si deve acculturare. Oltre al libro che ti hanno consigliato, ci sono due pubblicazioni molto interessanti che appresso ti elenco:

di Luciano Tosi, Edizioni Calderini — Pesca A Mosca — tecnica di lancio e pesca con la mosca
"     "          "       "          "      —  Le Mosche Artificiali —  nozioni di entomologia e costruzione

" Raffaele De Rosa, Editoriale Olimpia — Pescare con La mosca — I come e i perchè
"      "       "    "          "            "     —       "      "    "    "      —  Insetti e imitazioni

In queste opere, forse alcuni concetti sono superati per esempio, sulla tecnica di lancio, non si parla di TLT e anche su alcuni materiali per la costruzione dell mosche. Ma, sono libri che vanno letti. Ho detto, LETTI, non basta dare uno sguardo. Buona lettura e buona pesca.  ;) ;) ;)

16 Febbraio 2011
19:46
Avatar
ERI - Pe

Mayfly

Socio SIM
Messaggi del Forum: 2198
Iscritto dal:
7 Febbraio 2007
sp_UserOfflineSmall Non in linea

X Testorp
Ti informo che stiamo progettando di riformare il forum con la creazione di varie redazioni, fra le quali quella dedicata alla costruzione dove dovrei essere il kapo. Piano piano realizzeremo un corso online di Fly Tying dove si parlerà di tutto e dove ognuno può chiedere chiarimenti e consigli, con foto e magari filmati. Si parlerà sicuramente dei vari meteriali con i loro pro e contro se non le indicazioni del loro impiego; parleremo della varie strutture e proporzioni (di cui si parlerà delle varie inclinazioni delle ali). Anche le spent avranno la loro sezione come le stillborn e le cripple (nate morte e nate male) ecc ecc. Se un utente aprirà un argomento, da lì verrà sviluppato con approfondimenti… fino allo stremo.

"I riti della setta sullo Scafa" questa è buona … mi fai immaginare tutti noi che si riuniscono incappucciati sotto il ponte della tiburtina sul Pescara a fare le messe nere… ;D ;D …Hai ragione sull’utilità di questi "riti": ogni volta che ci si va, ci si dimentica di mettere la mosca, si ripiega sul fiocchetto e si sta in coda a Marino o Carlo che ti analizzano i lanci fino allo stremo; mentre al sottoscritto come arriva mettono sotto il naso le mosche realizzate chiedendo pareri… un esaurimento!!!
Ma il bello della pesca a mosce sta lì e mi piace.
P.S. Probabilmente saremo a Vicenza il prox sabato, se vieni ci salutiamo.

17 Febbraio 2011
10:41
Avatar
Giosuè Valentino

Imago

Istruttore SIM
Messaggi del Forum: 805
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

X  Lino
Chi è Antonio Masi?  ;D ;D ;D
Un abbraccio Maestro.

[quote author=ERI – Pe link=topic=2869.msg56604#msg56604 date=1297881971] Ti informo che stiamo progettando di riformare il forum con la creazione di varie redazioni, fra le quali quella dedicata alla costruzione dove dovrei essere il kapo.

Scusa KAPO, datevi na mossa però.

[quote author=ERI – Pe link=topic=2869.msg56604#msg56604 date=1297881971] "I riti della setta sullo Scafa" questa è buona … mi fai immaginare tutti noi che si riuniscono incappucciati sotto il ponte della tiburtina sul Pescara a fare le messe nere… ;D ;D

Non accendete i fuochi ,potrebbero scambiarvi per quelle donnine…….. che hanno freddo. ;D ;D

17 Febbraio 2011
12:36
Avatar
manuelferretti
Ospite
Visitatore

grazie a tutti per le risposte ;D PS:sto leggendo il libro penso dia una buona ifarinatura ;)

17 Febbraio 2011
14:19
Avatar
linus34

Mayfly
Registrato
Messaggi del Forum: 2086
Iscritto dal:
23 Settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea
[quote author=manuelferretti link=topic=2869.msg56626#msg56626 date=1297942602] grazie a tutti per le risposte ;D PS:sto leggendo il libro penso dia una buona ifarinatura ;)

Manuel, ci sei o ci fai? A leggere i libri, si attinge alle fonti del sapere, dove gli illuminati che li hanno scritti, hanno avuto la dabbenaggine di mettere per iscritto le loro conoscenze a disposizione del volgo. Se ti vuoi infarinare, non devi leggere niente. Devi solo andare in un mulino dove il mugnaio potra infarinarti per bene. Quando Manuel si vedrà infarinato, dirà: mo sono fritto.  ;D dal vechio detto: quann u pesc s’ v’rett ‘nfar’nat’, d’cett: mo song fritt  ;D ;D ;D

No permission to create posts
Fuso orario del forum:Europe/Rome

Record di utenti connessi:296

Attualmente connessi:
14 Ospite(i)

Attualmente stanno visitando questa pagina:
2 Ospite(i)

Utenti più attivi:

Statistiche Utenti:

Ospite: 11

Utente: 7218

Moderatore: 1

Amministratore: 3

Statistiche del Forum:

Gruppi:2

Forum:22

Argomenti:3028

Messaggi:65406

Utenti più recenti:

Leandro Landi

Moderatori:webmaster: 137

Amministratori:Roberto: 1121, LUCAC71: 10720, Marco: 27