Home - ma voi come pescate? | Pagina 3 | Lancio e tecniche di Pesca a Mosca | Forum

ma voi come pescate? | Pagina 3 | Lancio e tecniche di Pesca a Mosca | Forum

Avatar

Per piacere
ospite prendi in considerazione di registrarti

sp_LogInOut Accedi sp_Registration Registrati

Registrati | Hai perso la password?
Ricerca avanzata

— Ambito del Forum —




— Match —





— Opzioni del Forum —





La lunghezza minima di una parola di ricerca è di 3 caratteri - La lunghezza massima di una parola di ricerca è di 84 caratteri

No permission to create posts
sp_Feed RSS Argomento sp_TopicIcon
ma voi come pescate?
2 maggio 2018
17:22
Avatar
Giordano

Mayfly
Registrato
Messaggi del Forum: 1736
Iscritto dal:
23 settembre 2012
sp_UserOfflineSmall Non in linea

Eri sei un grande. Purtroppo c’è chi non sa pescare perché non sa lanciare e c’è non sa pescare perché sa solo lanciare. Pazienza ce ne faremo una ragione. Spero di incontrarti sul fiume. È sempre un piacere parlare con te. A presto

Giordano

31 maggio 2018
20:48
Avatar
ERI - Pe

Mayfly

Socio SIM
Messaggi del Forum: 2155
Iscritto dal:
7 febbraio 2007
sp_UserOfflineSmall Non in linea

Come dicevano i vecchi e cari attori comici siciliani Franco e Ciccio:

                                                                       S O P R A S S E D I A M O

ed io dico andiamo avanti con questo discorso . . . . qui tra un intervento e l’altro abbiamo perso il filo. Comincia il buon Giordano che chiede come lanciamo, anche nel senso se sappiamo usare bene il curvo, poi interviene non so chi che afferma che l’angolato non è molto importante, e scusate se ho travisato il discorso che per leggere, ormai, devo strizzare gli occhi perché gli occhiali da lettura li ho lasciati, non so, nell’immensa foresta tropicale di 140 metri quadri che è casa mia, dove una parte è occupata da scatole di penne e piume, di ami e tanti amenicoli per costruire le mie mosche. Io intervengo a gamba tesa affermando che l’angolato è il lancio più importante della nostra tecnica SIM, come lo era stato e lo è ancora nella tecnica di Pragliola la TLT ed altre che fanno riferimento a quest’ultima. Il compianto Roberto affermava da sempre che una volta che si arriva ad effettuare un buon angolato ed acquistata la padronanza di questo lancio tutto sarà più facile, angolati compresi. In tanti percorsi sul fiume e tanti pescatori esaminati in silenzio, posso assicurarVi che chi sa effettuare un angolato, anche non conoscendolo o avendolo sentito parlare, è parecchie spanne davanti a chi non è capace di effettuarlo. Ricordo che, anni fa, quando andavo spesso a pesca con due carissimi amici, padre e figlio, questi si arrangiavano come meglio potevano, ma far loro eseguire un curvo era una impresa ardua. Finché  un giorno, il figlio venne a pesca con una nuova canna, in realtà usata, una vecchia ma ancora valida, di Pragliola, acquistata in un negozio di Chieti Scalo, tramite Carlo Larovere. Bene!!! Il ragazzo, sfruttando la nervosità del mezzo riusciva ad effettuare un buon angolato ed io gli dissi: <Già che ci sei, prova un curvo, come ti avevo suggerito prima>. E lui lo effettua,lanciando un imprecazione di meraviglia. A casa, nel cortile, prova entrambe le canne che possiede, ma riesce a padroneggiare meglio con la 7’6” di Pragliola. Analizzo il tutto con calma e capisco che il ragazzo, per istinto, aziona la canna in modo che lavori il cimino o la parte alta dell’attrezzo, altrimenti la coda di topo, se si piega il polso in avanti, picchia duro sul suolo, Allora in questo caso è la canna che ha aiutato il pescatore a capire il lancio, almeno gli ha suggerito, silenziosamente, quale è il movimento giusto. Faccio provare la canna al padre e, miracolosamente, realizza lanci angolati discreti, da poter effettuare altri lanci che non sapeva come fare, per mancanza di spazio in avanti, spazio che viene rubato con i vecchi lanci all’inglese dovuto ad azioni più lente e durature.  Da allora ho capito tutto il meccanismo di un buon angolato, meccanismo duro ad entrare nella mia testa altrettanto dura.  Poi un brutto giorno del 2012 mi ammalo e devo rimandare a sine die le mie giornate di pesca, praticamente mi sono giocato la stagione di pesca. Il ragazzo si è concentrato negli studi universitari di legge, laureandosi brillantemente. Il padre ha avuto un grosso problema di salute, che ci è voluto tempo, e forse ce ne vorrà altro, per ristabilirsi. Ma io non demordo e questa estate cercherò di riformare il gruppo per andare insieme a pesca, perché ci siamo divertiti un mondo. Se il buon Dio vorrà, il prossimo Giugno, spero di bagnare gli stivali e le mie mosche con quei due cari amici.  Sarò stato lungo, ma con questo ho voluto sottolineare l’importanza del lancio angolato nella nostra tecnica. Gli altri lanci verranno dopo e sono tutti figli dell’angolato.

No permission to create posts
Fuso orario del forum:Europe/Rome

Record di utenti connessi:74

Attualmente connessi:marino
14 Ospite(i)

Attualmente stanno visitando questa pagina:
1 Ospite(i)

Utenti più attivi:

Statistiche Utenti:

Ospite: 11

Utente: 7020

Moderatore: 1

Amministratore: 3

Statistiche del Forum:

Gruppi:2

Forum:22

Argomenti:2922

Messaggi:64508

Utenti più recenti:

merryfournier59

Moderatori:webmaster: 137

Amministratori:Roberto: 1121, LUCAC71: 10613, Marco: 27