mercoledì , 3 Marzo 2021
Home - Costruzione - Le mosche dimenticate – Halford n.22 (B.W.O. Male)

Le mosche dimenticate – Halford n.22 (B.W.O. Male)

L’imitazione della B.W.O. (Ephemerella ignita) non è meno importante della March Brown o della Wickman’s Fancy. Halford imitava sia la subimmagine femmina e maschio sia l’immagine femmina e maschio; De Boisset imitava solamente la subimmagine e l’immagine femmina. Questo insetto è stato molto importante negli anni addietro; oggi purtroppo si vedono schiuse sporadiche, per non dire assenti.  Anche David Jacques la imitava con un solo stadio.
La misure dell’insetto naturale sono 6/9 mm. per il corpo e 7/12 mm. per i tre cerci. Le schiuse avvengono da aprile a settembre. La vita subimmaginale dure dalle 10 alle 25 ore; quella immaginale da 2 a 4 giorni.
Le femmine fecondate espellono le uova in volo sotto forma di massa sferica di colore giallo/verdiccio, queste vengono lasciate cadere in acqua oppure si staccano quando l’insetto, sempre in volo, immerge per un attimo l’addome.

In un aneddoto raccontato da Alfeo Busilacchio emerge tutta l’efficacia di questo artificiale:
“Fine anni 70, sul fiume Sangro, lanciando su una trota che stava bollando su delle Ephemerelle ignita, la mia mosca si posa affianco a una Ephemerella in deriva, arrivando tutte e due in parallelo, dove staziona la trota. Penso: ora mangia l’insetto vero… attimi di tensione… la trota mangia… All’improvviso parte la coda verso la sponda sinistra. Meraviglia!
Ci eravamo sbagliati entrambi”.

Il dressing:
Ali: folaga piuttosto scura
Hackles: 2 piume di gallo tinte verde dorato (298-2)
Corpo: condor spelato tinto verde bronzo dorato (298-2)
Coda: gallina tinta verde dorato (298-2)
Testa: 3 giri chiusi di crine marrone chiaro
Amo: n°0 mustad 94842

Fasi costruttive

Si fissano le ali in corrispondenza del primo terzo del gambo dell’amo.

Sistemate le ali si porta il filo di montaggio all’inizio della curvatura dell’amo dove formiamo un leggero ispessimento per divaricare le code.

Si fissano le code tornando indietro fin quasi alle ali, dopodiché si torna alla curva dell’amo.

Dopo aver fissato il quill spelato ci si porta con il filo alla base delle ali.

Si avvolge il quill spelato, si fissa con il filo di montaggio, quindi si appone l’hackle del torace nel medesimo punto.

Dopo aver portato il filo di montaggio vicino l’occhiello dell’amo, si avvolge l’hackle e si taglia l’eccedenza.

Si forma la testina con il crine marrone chiaro e l’artificiale è finito.

 

A cura della S.I.M. – Gruppo Entomologia e Costruzione

About Roberto

Approdato alla pesca con la mosca artificiale nel 1976, ne trae il massimo della soddisfazione grazie al connubio con la passione della fotografia e delle scienze naturali.