venerdì , 12 Luglio 2024

Una pescata con Matteo 5ª edizione Il reportage

Il 7 Luglio si è tenuto l’evento “ Una Pescata con Matteo “ presso il lago delle Scale, giunta alla sua quinta edizione.
Il lago è nel Parco dello Stelvio della Valtellina ad una altitudine di 2.000 metri, vicinissimo alla famosissime dighe del Cancano.
L’evento prevedeva l’accoglienza di circa 30 ragazzi di età compresa tra i 6 e 17 anni, più i loro genitori: l’organizzatore divide i ragazzi in 3 gruppi, circa 9 ragazzi per gruppo, spiegando loro tutte le attività didattiche alle quali avrebbero dovuto partecipare: un’oretta costruzione artificiale, un’oretta lanci con la coda di tipo, un’oretta spiegazione da parte di personale competente messo a disposizione da Fipsas/UPS relativa alla vita del fiume, pesci e insetti.
La giornata fin da subito è stata particolare per l’aspetto meteorologico avverso; acqua, vento e molto freddo.
Queste condizioni climatiche hanno fatto rinunciare diversi partecipanti all’evento, però l’organizzatore ha voluto comunque svolgerlo.
La SIM come sempre si è dimostrata all’altezza dei compiti assunti, un mio ringraziamento personale va agli Istruttori: Fulvio Ferretti, Ugo Corbetta, Antonio Rezzolla, Gabriele Carera e alla collaborazione anch’essa fondamentale di Giacomo Teglia amico di Fulvio.
Gli istruttori Ugo, Antonio e Gabriele, hanno saputo coinvolgere molto i ragazzi che sono rimasti affascinati dalla costruzione degli artificiali e, hanno partecipato costruendo anch’essi i propri artificiali. I restanti istruttori si sono impegnati a cercare di fare mini corsi di lancio nonostante le avversità meteorologiche.
Per pranzo l’organizzatore ha previsto polenta taragna e salamella, buonissima, molti i bis …… oltre a diverse torte casarecce anch’esse apprezzate.
La seconda parte dell’evento che prevedeva la ricerca al tesoro sul lago delle Scale con i gommoni messi a disposizione dalla società Indomita ( Specialisti di Rafting ) non è stata possibile svolgerla: ( Fabio vuole riprendere l’evento il giorno 21 Luglio ma, noi non potremmo esserci ).
Paolo Capone

About Fulvio

CHIUDI
CHIUDI