Home - No-Kill SIM - Estratto Regolamento No Kill Sangro – San Pietro Avellana – (IS) località “Masserie di Cristo”

Estratto Regolamento No Kill Sangro – San Pietro Avellana – (IS) località “Masserie di Cristo”

chiese a condino 2013Il tratto di fiume Sangro in concessione dalla Provincia di Isernia alla Scuola Italiana di pesca a mosca – SIM – è disciplinato dal seguente regolamento.

Il tratto di fiume della lunghezza di circa km 1,5 si trova sulla fondavalle del Sangro tra il Viadotto “Passalacqua” a monte sulla S.S. 652 Val di Sangro al Km 24+500 fino al km 12 sulla S.S. 558 (Ponte “a Davide”) nei pressi della stazione ferroviaria di S. Pietro Avellana – a valle.

La Zona è delimitata da tabelle che ne indicano l’inizio e la fine, oltre alle tabelle che sono ubicate lungo il corso del fiume sulle quali è riportata l’indicazione della Zona.

La pesca è consentita dall’alba dell’ultima domenica di Marzo al tramonto della prima domenica di ottobre. L’attività di pesca è consentita solo nelle ore diurne (dall’alba al tramonto).

Il solo sistema di pesca consentito è la pesca a mosca con coda di topo con finale con non più di due mosche (secca, sommersa, ninfa, streamer), con ami privi di ardiglione o con ardiglione schiacciato. Oppure con lo “scuriazzo” (canna da pesca a mosca tipica della zona del Sangro) o con tecnica “Valsesiana” oppure con canna da mosca con tecnica “Tenkara”, sempre con un finale con un massimo di due mosche con ami privi di ardiglione o con ardiglione schiacciato. La canna non deve essere più lunga di 11 piedi (mt 3,30). Come coda, è consentito esclusivamente l’utilizzo di Level Line o Treccia (in materiale tradizionale o sintetico) è vietato l’utilizzo come coda del solo nylon da pesca.

È espressamente vietato l’uso di finali appesantiti, di esche siliconiche e di artificiali che non siano imitazioni di specie di insetti. E’ vietato l’utilizzo di piombo, strike indicator o galleggianti. e qualsiasi accessorio aggiuntivo sulla lenza.

Il pesce dovrà essere tempestivamente liberato in acqua con la massima cura e cautela possibili e con le mani bagnate, è consentito l’uso del guadino con rete che non procuri danni ai pesci.

È assolutamente vietata la detenzione di pesci nell’Area a Regolamentazione Specifica NO KILL Fiume Sangro, anche se i pesci sono stati pescati in altra zona.

Per esercitare l’attività di pesca nell’Area a Regolamentazione Specifica No-kill Fiume Sangro, i pescatori dovranno essere in possesso della tessera SIM nonché di regolare licenza di pesca e munirsi di apposito tesserino, rilasciato dalla SIM Molise e/o da soggetti da questa incaricati, previo versamento di una quota che verrà fissata dalla SIM.

Per l’anno 2015, essendo il primo anno di gestione del Fiume non verrà richiesto il tesserino ma solo la tessera SIM e la licenza di pesca.

I residenti nel Comune di S. Pietro Avellana potranno esercitare gratuitamente nel rispetto del presente regolamento (pesca a mosca no-kill).

Ogni pescatore ed i suoi eventuali accompagnatori, hanno l’obbligo di mantenere un comportamento rispettoso dell’ambiente, sono altresì tenuti a rispettare i diritti degli altri pescatori.

È assolutamente proibito:

  • recare danno alla vegetazione lungo le sponde e, dove presente, sul fondo del fiume
  • accendere fuochi
  • sommuovere il fondo o sollevare/spostare ciottoli e sassi sul fondo del fiume, essere fonte di rumori/schiamazzi in grado di disturbare e/o spaventare la fauna selvatica
  • lasciare esche e rifiuti di qualsiasi genere, a maggior ragione se di materiale plastico o altro materiale non biodegradabile (in particolare si raccomanda di non abbandonare lunghi spezzoni di filo da pesca che potrebbero essere letali se ingeriti accidentalmente da animali erbivori da pascolo o selvatici)

Coloro che trasgrediscono al presente regolamento verranno iscritti in apposito elenco e ad essi potrà essere negato il rilascio di qualsiasi tipo di permesso su tutta la Zona a Regolamentazione Specifica No Kill Fiume Sangro e per un periodo minimo di almeno 2 anni, oltre all’applicazione delle sanzioni previste dalla vigente legge regionale sulla pesca.

Corpo Forestale locale: tel. emergenze: 335-6928204

About LUCAC71