lunedì , 26 Ottobre 2020
Home - Costruzione - Le mosche dimenticate – ALDER
Alder Fly di Ronalds

Le mosche dimenticate – ALDER

A proposito di “Mosche dimenticate”, Izaak Walton, l’autore di “The Compleat Angler” del 1656, asseriva: “Colui che spera di diventare un buon pescatore non solo deve essere avido di sapere, di sperimentare, di osservare, ma deve anche possedere speranza e pazienza ed una grande passione per l’arte in se stessa; e quando vi sarà giunto e l’avrà praticata per lungo tempo, allora la pesca, come la virtù, darà grandi soddisfazioni”.

Riguardo l’uso dell’imitazione trattata in questo articolo, F.M. Halford scriveva: “I pescatori della vecchia scuola sono grandi sostenitori dell’uso di un’imitazione di Alder (Sialis lutaria) all’inizio di giugno, ma ora la maggior parte di essi sono convinti che la mia prevenzione verso l’impiego di questo insetto sono fondate: lo studio sulla ecologia dell’Alder ci mostra che mai, durante la sua breve vita di insetto alato, esso si trova volontariamente sull’acqua. Lo studio e l’osservazione prolungata sull’insetto naturale ha provato che le mosche che si vedono dibattersi sull’acqua, e che vengono confuse con le Alders, sono per la maggior parte dei casi degli esemplari di tricottero (Welshman’s button)”.

Fu così che lo stesso Halford elaborò un modello di artificiale che potesse essere usato nelle situazioni sopra descritte ed al quale diede il nome di “Alder”.

Il dressing
Hook: #13-15
Corpo: fibra di coda di pavone color rame
Ali: sezioni di fibre di coda di fagiana
Hackle: colore rusty black

Fasi costruttive

 

Quest’altro è un modello che si ispira allo stesso insetto naturale, ma ideato in precedenza da Alfred Ronalds:

Il dressing
Amo: #10-12 con gut fissato sul gambo
Corpo: seta floscia color mora scuro o pavone cerchiato con seta nera
Ali: penna di gallina marrone o fibre dell’ala della femmina del pavone
Hackle: colore terra d’ambra scuro o gallo nero

Fasi costruttive

Come si può vedere dalle foto, sono artificiali sicuramente anacronistici, ma non per questo devono essere dimenticati perché le nozioni su cui si basa il loro assemblaggio è lo stesso dei modelli attuali.

A cura della S.I.M. – Gruppo Entomologia e Costruzione

About Roberto

Approdato alla pesca con la mosca artificiale nel 1976, ne trae il massimo della soddisfazione grazie al connubio con la passione della fotografia e delle scienze naturali.