Home - In Evidenza - Sim Fly Festival, tutto pronto per undicesima edizione.

Sim Fly Festival, tutto pronto per undicesima edizione.

logo SimFly FestivalA Castel di Sangro (Aq) il 21 e il 22 giugno 2014 torna l’evento di punta della Scuola Italiana di pesca a Mosca. Laboratori di tecniche di lancio e di costruzione delle canne di bamboo e delle mosche artificiali, arte, una tavola rotonda su un progetto nazionale di turismo di settore, e ovviamente tanta natura, attività all’aria aperta e ottima cucina. L’undicesima edizione dell’evento internazionale più importante in Italia per la pesca a mosca, il 21 e il 22 giugno 2014 riunirà a Castel di Sangro centinaia di appassionati e curiosi di questo sport ambientalista oltre a personaggi internazionali di alto livello.

La SIM associazione Scuola Italiana di pesca a Mosca si apre come ogni anno a pescatori esperti e a curiosi, uomini e donne, di ogni età, e raccoglie tutti presso l’ex convento della Maddalena, che oltre al museo civico Aufidenate ospita anche il primo e unico museo in Italia dedicato alla pesca a mosca “Stanislao Kuckiewicz”, diretto da Giorgio Cavatorti e di recente gemellato anche con il Catskill Fly Fishing Center and Museum (CFFCM) di Livingston Manor, NY.

La pesca a mosca è uno sport che porta con sé i valori del rispetto e della tutela dell’ambiente, in quanto i pesci vengono pescati con un amo privo di ardiglione e non solo catturati senza venire feriti, ma anche rilasciati, secondo la regola del Catch & Release (o No Kill).

Qui un primo elenco dei costruttori internazionali che saranno presenti al Sim Fly Festival: Martie Van de Brand (Olanda) – Geert Werbrouck (Belgio) – Dale Rushby (UK) – Andy Hutson (UK) – David Edwards (UK) – Barry Ord Clarke (Norvegia) – Andres Touceda (Spagna) – Jorge Rodriguez Maderal (Spagna) – Long Nguyen (Norvegia) – Jon Strand (Norvegia) – Wendy Gibson (UK) – Scott Cesari (USA) ovviamente saranno presenti anche i nostri costruttori nazionali che a breve troverete nelle news, ma sin da ora possiamo confermare che tra i costruttori nazionali ci sarà anche un sulmonese di 10 anni, a dimostrazione del fatto che questo sport è adatto a tutte le età!

Ovviamente come ogni edizione, i fly tiers, i rod makers dell’I.B.R.A. e gli istruttori SIM saranno a disposizione per mostrare e insegnare come si costruiscono le mosche artificiali da usare come esca, come si costruiscono le canne di bamboo e come adottare tecniche di lancio, sia sul prato antistante l’ex convento della Maddalena sia sul fiume Sangro, “palestra” ufficiale della SIM.

I laboratori sono gratuiti ma è necessaria l’iscrizione, le cui modalità saranno presto pubblicate in questo sito.

I pescatori a mosca che si registreranno alla manifestazione potranno pescare con sconti sui prezzi consueti lungo il tratto del Sangro gestito dall’associazione sportiva dilettantistica “Sangro”.

Il Festival è organizzato dall’associazione Scuola Italiana di pesca a Mosca presieduta da Osvaldo Galizia, ed è realizzato grazie alla collaborazione dell’amministrazione di Castel di Sangro e dell’associazione sportiva Sangro. Costituisce il momento conclusivo di una settimana di corsi per aspiranti istruttori e di perfezionamento e uno stage istruttori, che da lunedì 16 giugno a venerdì 20 giugno vedranno coinvolti istruttori di pesca a mosca italiani e stranieri.

Durante il fine settimana, in ogni ristorante di Castel di Sangro sarà possibile scoprire la cucina del territorio; sarà inoltre sempre attivo un servizio bar, all’interno del convento della Maddalena, gestito dall’Archeoclub.

Per informazioni e per il programma dettagliato: www.simfly.it; segreteria@simfly.it; tel 071 9160447 – 339 2574502.

About LUCAC71